Tatuaggi 2   6 comments

Dopo il post sui tatuaggi, che è tuttora uno dei più attivi e mi sta attirando insulti a manetta per la mia “bigotteria” in materia (ma anche alcuni commentatori illustri sono tacciati di bigottismo), ritorno sull’argomento.

Ma questa volta lo voglio fare per parlare in modo positivo della cosa, infatti parlerò dell’utilità pratica di alcuni tatuaggi – utilità alla quale ammetto di non avere mai pensato – : il tatuaggio come promemoria.

Guardando le partite di calcio avevo notato che alcuni calciatori hanno un tatuaggio che sembra un codice a barre sull’avambraccio. Inizialmente ho pensato che fosse una cosa tipo il tatuaggio che si fa agli animali per riconoscerli quando si perdono ma poi ho letto e sentito che si tratta di ben altro. Premetto, per qualche maligno, che non l’ho letto su “Chi” o su un altro giornale di pettegolezzi femminili: le notizie sui calciatori si trovano su riviste e siti sportivi, e quindi per i maschietti.

Quei segni sono le date di nascita e i nomi dei familiari.

L’idea mi sembra veramente grandiosa e ammetto che non ci avevo mai pensato.

FBL-ITA-INTER-JUVENTUSCome si può notare in questa foto, quelle scritte sugli avambracci di Ibrahimovic sono date di nascita. Per la precisione sul braccio sinistro ci sono le date di nascita di sua madre e di sua sorella, mentre su quello destro ci sono quelle del padre, dei due fratelli e dei due figli. Sulla parte alta del braccio ci sono anche i nomi di battesimo dei genitori.

Si può notare che manca la data di nascita della moglie (o meglio compagna) forse per dimenticanza o forse per scelta perché si sa che mogli e fidanzate si possono cambiare ma la “famiglia” no, quella è la tua per sempre. Probabilmente ha letto anche lui della fatica e del dolore che si prova a togliere un tatuaggio e non vuole trovarsi nella situazione imbarazzante di Angelina Jolie, Jonny Depp e altri che dopo essersi fatti tatuare le dichiarazioni di eterno amore verso il marito e la fidanzata hanno cambiato  il marito e la fidanzata.

A parte il fatto che la cosa è molto utile per quando vai nei posti tipo ufficio anagrafe e ti chiedono a bruciapelo la data di nascita del padre e della madre,  il grande Zlatan e gli altri suoi amici calciatori sono riusciti a trovare il modo di ricordarsi le date di compleanno dei figli, dei genitori e degli altri parenti….che si sa che le mogli e le mamme si seccano molto se ti dimentichi di telefonare per gli auguri o di mandare i fiori.

Veramente geniale non c’è che dire: le agende si perdono ma gli avambracci si portano sempre appresso.

P.S. Adoro Ibrahimovic e spero che resti all’Inter ancora per molti anni

P.S.2: per i maligni. Non ho inventato niente, è lo stesso Zlatan che ha raccontato la storia dei tatuaggi e la loro utilità nella intervista durante la trasmissione Eurosport su Sky (adoro Sky)

Annunci

Pubblicato 20 giugno 2009 da euclide in Di tutto un po', Mai più senza, Mondo malato

Taggato con ,

6 risposte a “Tatuaggi 2

Iscriviti ai commenti con RSS .

  1. I tatuaggi non piacciono granchè neanche al sottoscritto. Da un punto di vista estetico beninteso, non moralistico; che dovrebbe essere più o meno il tuo stesso punto.
    Questa storia poi di farsi tatuare le date di nascita dei familiari mi sembra una scemenza: l’attaccamento che dovrebbe rappresentare o simboleggiare, mi sembra più epidermico ERGO superficiale che genuinamente sentimentale.
    Che poi Ibra, già che c’era, non si sia fatto tatuare le date della sua LEI, lo trovo… cafoneggiante.
    Ma una volta un mio amico si marchiò a fuoco(!!!) il nome della sua LEI ma poi le cose tra loro andarono male; allora, forse Ibra ha fatto bene? Chissà.
    Ciao.
    P.s.: il mio amico ha dei muscoli che gli invidio da anni… forse non avrei dovuto tirarlo in ballo… help! Chissà però che così, non salti fuori, dopo tanto tempo.

  2. @riccardo: anche io non li condivido dal punto di vista estetico e delle date di nascita mi paiono particolarmente brutte. La mancanza della data di nascita di lei è sicuramente una cafonata ma hai visto che cosa è successo al tuo amico no? 😀

  3. ti piace proprio stuzzicare chi ha tatuaggi eh!
    ahahahahaha

  4. @fra: è vero, non resisto 🙂

  5. comunque rimane il fatto che ognuno è libero di tatuarsi quello che vuole,che sia una data,un ritratto,un koi,ecc…
    il significato del tattoo è prettamente personale. agli altri magari può sembrare una cosa stupida, ma ti assicuro che non è così.
    naturalmente parlo per chi i tatuaggi se li fa per passione e non per moda!

  6. Pingback: Ibrahimovic Tatuaggi | Jnews

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: