Archivio per agosto 2008

Televisione e letteratura?   13 comments

In vacanza ho guardato molto poco la televisione, per fortuna ho avuto sempre delle cose migliori e più divertenti da fare. Ma ora che sono a casa ho dovuto riprendere le vecchie abitudini e così oggi alle 14.00 circa mi sono sintonizzata su RAI 2 per seguire “Quelli che il calcio“. La trasmissione non c’è ma in compenso stanno trasmettendo una specie di film TV di produzione francese dal titolo “D’Artagnan e i tre moschettieri“.

Che bello, mi sono detta.

Ho letto, o meglio divorato, sia “I tre moschettieri” che “Vent’anni dopo” di Dumas e attendo da anni una trasposizione cinematografica o televisiva che sia non dico fedelissima ma almeno somigliante in modo accettabile al romanzo o almeno al suo spirito.

Dovrò aspettare ancora: da quel poco che ho visto lo sceneggiatore di questa specie di cosa che sto seguendo non deve essere andato oltre la lettura del riassunto della traduzione dal serbo-croato al giapponese di un bigino ungherese del romanzo. Non si spiega altrimenti la figura demoniaca di Milady de Winter, che rinasce come Highlander grazie ai fulmini e si muove contornata da fiamme, e la cotta del Cardinale di Richeliu per Anna d’Austria. E D’Artagnan è rappresentato come arrogante vanitoso rozzo e maleducato al pari degli altri 3 moschettieri, per non parlare del modo grottesco in cui li hanno fatti incontrare e di come hanno imbarbarito la faccenda del duello con gli uomini del Cardinale.

Insomma uno schifo, se non fosse che gli attori sono giovanotti abbastanza bellocci e che si lasciano guardare spegnerei subito la televisione.

Annunci

Pubblicato 31 agosto 2008 da euclide in Di tutto un po', Mondo malato, Televisione

Taggato con , ,

Chiuso per ferie   11 comments

Ebbene sì, domani partirò per la nostra casa al lago dove trascorrerò il mese di Agosto.

La casa è sul lago di Como, sì esatto, quello di George Clooney che potrei quasi definire un mio lontano vicino di casa. Infatti come potete vedere dall’immagine, la sua villa è quasi vicina alla mia casa. Purtroppo è dietro l’angolo della montagna e quindi con il telescopio non riusciamo a vederlo ma basta uscire in barca e la casa diventa visibile.

Abbiamo il pc ma purtroppo il collegamento a internet è in 56k e quindi mi sa proprio che non riuscirò a collegarmi molto, forse un paio di volte per lasciare qualche commento qua e là.

Perciò ragazzi ci risentiamo il 31 Agosto e che cavolo, andate in ferie anche voi che è ora!!

Pubblicato 5 agosto 2008 da euclide in Di tutto un po'

Come una volta   9 comments

Ma qualcosa sarà diverso.

L’uso del “grembiule”, pardon “divisa”, non sarà obbligatorio ma a discrezione dei presidi e sembra che i grembiuli possano essere adottati anche nelle scuole secondarie superiori.

Poi i grembiuli non avranno più  la foggia vagamente “francescana” di quelli di una volta perché, spiega il ministro Maria Stella Gelmini, “c’è la disponibilità di alcune case di moda a cimentarsi nella divisa scolastica”.

E quindi grembiuli griffati per tutti. Quelli di Dolce e Gabbana avranno il reggiseno a vista, quelli di Armani saranno a doppiopetto mentre quelli di Valentino saranno, per l’appunto, rosso Valentino.

Molti plaudono all’iniziativa del Ministro che oltre che di grembiulini si è occupata anche di voto di condotta e di educazione civica (33 ore annue di insegnamento sottratte all’insegnamento della storia e della filosofia). In questo modo nessuno si è accorto che nella manovra economica approvata Venerdì dal Senato c’è una sforbiciata di oltre 8 miliardi di euro di finanziamenti alla scuola con la conseguenza di far piazza pulita di 87.000 docenti, circa 60.000 amministrativi e collaboratori e di 2.000 istituti scolastici situati in piccoli comuni.

Pubblicato 2 agosto 2008 da euclide in Di tutto un po', Mondo malato, Politica, Vita scolastica

Taggato con , ,

Ritorno a casa   11 comments

Sono triste.

E’ finita la settimana di benessere e coccole e ora sono tornata a casa. Avrei proprio voluto rimanere lì, anche senza fare trattamenti particolari, semplicemente a bagno nella piscina di acqua termale.

A Milano si muore letteralmente di caldo, anche il pc ogni tanto va in tilt.

Mio Dio come sono depressa.

Pubblicato 1 agosto 2008 da euclide in Di tutto un po', Vita in famiglia

Taggato con ,