Archivio per febbraio 2008

Sciacalli   5 comments

Stamattina, poco prima di uscire di casa, ho visto alla televisione una cosa che mi ha fatto vergognare di appartenere al genere umano.

Era su Rai1, nel segmento informativo della trasmissione Uno mattina. Come saprete tutti ieri sera sono stati fortuitamente trovati nel fondo di un pozzo due cadaveri che sembra possano appartenere ai due fratellini di Gravina scomparsi molti mesi fa. La notizia è di quelle clamorose e centinaia di giornalisti di tutte le testate sono accorsi a Gravina dove hanno preso ad assediare la casa della famiglia. L’identità dei cadaveri non è ancora certa e la polizia scientifica ha iniziato a fare i rilievi del caso per poter poi procedere al recupero dei corpi. Nel frattempo gli investigatori che si occupano delle indagini hanno fatto un passo per informare in modo ufficiale la famiglia del possibile ritrovamento.

Ed è qui che si colloca Uno mattina: per non perdersi neanche una lacrima della madre dei piccoli hanno pensato bene di far entrare in casa una giornalista mentre all’esterno altri giornalisti seguivano, con toni da telecronaca,  l’arrivo degli investigatori. E come se questa invadenza non fosse già stata sufficiente, dalla trasmissione hanno telefonato alla madre, questa povera donna disperata, addolorata, piangente, in trepida attesa di notizie, per chiederle come si sentiva (?!?) e come avrebbe preso la notizia del ritrovamento e che commenti aveva da fare sull’argomento.

Una cosa sconcertante. E solo per arrivare per primi alla dichiarazione della madre e battere così la concorrenza. SCIACALLI, non ho altro termine per definirli. Mi sono vergognata per loro. 

Annunci

Esame di stato   Leave a comment

Anche quest’anno è fatta: da ieri sono ufficialmente  commissario interno per l’Esame di Stato. Così anche quest’anno dovrò ripetere il solito rito.

Non è una sorpresa, sapevo che sarebbe successo e conoscevo già anche i miei compagni di cordata: la collega Bellini di disegno e storia dell’arte e la collega Mastronardo di inglese. Non è che la cosa mi lasci tranquilla perchè mi sembra che il nostro gruppo sia un pò debole nei confronti del gruppo letterario degli esterni. E la cosa è preoccupante se arrivano dei “matti”. Ma d’altra parte la Bellini non è una combattente e si accorge le cose con un certo ritardo e la Mastronardo (che è nuova e quindi la conosco poco) mi sembra un pò inesperta oltre al fatto che pare che parli male l’inglese.

E la classe non è di quelle corazzate con Elena che farà una disastrosa prova di matematica e con Matteo, Sergio, Jacopo,…che sono a rischio per l’orale.

Saremo poi associati a una classe di un’altra scuola, speriamo che la scelgano vicina (per la commissione) e che non ci sia un abbinamento del tipo di quello dell’anno scorso Cinisello Balsamo-Parco di Trenno.

Che palle!! non posso neanche darmi malata perchè sarebbe una cattiveria nei confronti dei ragazzi. Se penso che la collega Bertelli di educazione fisica si lamentava perchè è stata lasciata fuori…..che pazza!!! sono tre settimane di lavoro in più rispetto agli altri con levatacce mattutine (quelle che detesto di più) per la miseria di 340 euro.

A proposito di matti, speriamo che come presidente non arrivi la presidente che avevo nella commissione dell’anno scorso. Ma non ha la macchina quindi non dovrebbero esserci pericoli.

Barzellette sul Web   6 comments

Arrivano continuamente ma in questo periodo pre-elettorale c’è un aumento di invii e vengono riesumate e riciclate anche quelle dell’anno scorso.

Sono le barzellette su Berlusconi.

Ieri mi è nuovamente arrivata questa che è abbastanza carina. Risale alle elezioni scorse ma con qualche modifica può andare anche per queste:

“Si racconta che quando Dio creò il mondo, affinché gli uomini prosperassero, decise di concedere loro due virtù.
E così fece.
– Gli svizzeri li fece ordinati e rispettosi delle leggi.
– Gli inglesi perseveranti e studiosi.
– I giapponesi lavoratori e pazienti.
– I francesi colti e raffinati.
– Gli spagnoli allegri e accoglienti.
Quando arrivò agli italiani si rivolse all’angelo che prendeva
nota e gli disse:
«Gli italiani saranno intelligenti, onesti e del Partito della Libertà»
Quando terminò con la creazione, l’angelo gli disse:
«Signore hai dato a tutti i popoli due virtù ma agli italiani tre, questo farà sì che prevarranno su tutti gli altri».
«Porca miseria! E’ vero! Ma le virtù divine non si possono più togliere, che gli italiani abbiano tre virtù! Però ogni persona non potrà averne più di due insieme.»
Fu così che:
– L’italiano che è del Partito della Libertà ed onesto, non può essere intelligente.
– Colui che è intelligente e del Partito della Libertà, non può essere onesto.
E quello che è intelligente e onesto non può essere del Partito della Libertà.”

Pubblicato 25 febbraio 2008 da euclide in Di tutto un po', Politica

Taggato con , , ,

La fatica del blogger   6 comments

Che fatica tenere un blog.

Me ne sono accorta oggi vedendo che in una settimana non ho scritto quasi nulla (in verità nulla, gli ultimi due articoli pubblicati li ho scritti Domenica e poi ho programmato la loro pubblicazione).

Ma questa settimana è stata piuttosto intensa sotto il profilo lavorativo e ho avuto molte cose per la testa. Così non ho avuto tempo per fermarmi a riflettere sulle cose e scriverci sopra. Anche se di cose sulle quasi scrivere me ne sono successe.

Io non lavoro in un ufficio con un computer perennemente acceso, lo accendo appena ho un momento libero e mi sono accorta che la prima cosa che faccio è esplorare i due blog per vedere se c’è qualche commento a cui rispondere, poi passo ai blog degli amici per vedere se c’è qualche cosa di interessante da commentare. E il numero dei blog da visitare aumenta giorno per giorno, nella zona dei preferiti ne ho già una quindicina…insomma mi ci vuole un sacco di tempo e poi non ho più tempo per scrivere.

E pensare che volevo tenere il ritmo di un articolo al giorno….

Pubblicato 24 febbraio 2008 da euclide in Di tutto un po', Vita in famiglia

Spot   8 comments

Di solito non guardo la pubblicità perche mi provoca una profonda irritazione, ma una volta tanto ho visto uno spot che trovo carino.

Fa parte della campagna di una banca che è basata sul fatto che delle persone per strada ignorano personaggi famosi per parlare con degli impiegati della banca. La situazione è improbabile ma sono carine le espressioni dei personaggi famosi.

Mi riferisco allo spot con Materazzi, Pirlo e Cannavaro. I tre calciatori sono seduti al tavolino di un bar e fanno un espressione decisamente compiaciuta quando un signore avvicinandosi al tavolino dice “Ah, ma voi siete…”. Poi il signore li supera e si avvicina ad un tavolino dietro dove comincia a parlare con alcuni impiegati della banca.

I tre inizialmente sono in imbarazzo, poi ascoltano con una certa invidia e poi con irritazione. E a quel punto Pirlo, il timido Pirlo, il tranquillo Pirlo, quello che ha un aplomb straordinario in ogni situazione, fa per alzarsi a dirne quattro al signore. E Materazzi, il rissoso Materazzi lo ferma. Il tutto con sul viso delle espressioni divertenti e molto appropriate.

Mi sembra uno spot ben riuscito. 

Pubblicato 19 febbraio 2008 da euclide in Di tutto un po', Televisione

Taggato con , , , , ,

Vorrei   2 comments

Vorrei essere più alta, almeno di altri 10 centimetri.

Vorrei essere più magra. Potrei esserlo se avessi la forza di volontà di mettermi a dieta. Quindi rettifico: vorrei avere la forza di volontà di mettermi a dieta.

Vorrei parlare bene l’inglese e anche qualche altre linga, per esempio francese e spagnolo, per poter andare tranquillamente e in piena autonomia all’estero.

Vorrei essere più sportiva. Mi piacerebbe saper nuotare bene e saper fare i tuffi. Sciare no, non mi interessa.

Vorrei essere meno imbranata al volante per poter usare la macchina quando devo andare lontano.

Vorrei vivere da sola, senza impedimenti ed ingombri di tipo familiare.

Vorrei abitare vicino al posto di lavoro. In questo modo mi basterebbe rotolare giù dal letto per entrare in classe.

Vorrei abitare in un posto di mare. Avrei per tutto l’anno un ombrellone sulla spiaggia e potrei andarci già dal mese di maggio. 

Pubblicato 18 febbraio 2008 da euclide in Di tutto un po', Vita in famiglia

Taggato con , ,

Depressione   3 comments

Oggi non ho voglia di alzarmi.

Ho tante cose da fare e tante decisioni da prendere. Ma non ho voglia di farle. Oggi non voglio decidere nulla.

Che bello se potessi davvero rimanere a letto

Pubblicato 17 febbraio 2008 da euclide in Di tutto un po', Vita in famiglia

Taggato con